Val di Funes/Villnössertal – Valle Isarco – primavera 2020 e estate 2021 e 2022

La Val di Funes/Villnössertal è una valle laterale della Val d’Isarco/Eisacktal che si estende dai pressi della città di Chiusa/Klausen fino al Passo delle Erbe/Wurzjoch e a Malga Zannes/Zanseralm nel cuore del gruppo dolomitico delle Odle/Geisler (QUI la “pillola” sulla città di Chiusa e QUI quella sul Passo delle Erbe).

La valle presenta un fondovalle bucolico, con numerosi pascoli cinti da pendii boscosi e dalle cime dolomitiche delle Odle di Funes e delle Odle di Eores, ed è compresa nel comune di Funes/Villnöss che conta oltre 2500 abitanti suddivisi nelle frazioni di Colle/Coll, Pardell, San Giacomo /St. Jakob, San Pietro/ St. Peter (sede comunale), Santa Maddalena/Sankt Magdalena, San Valentino/St. Valentin e Tiso/Teis.

La Val di Funes, grazie alla sua posizione e storia, presenta svariati punti di interesse sia religiosi e culturali che naturalistici oltre che, naturalmente, numerosissime possibilità di escursioni di ogni tipo di difficoltà, salite a rifugi e cime, vie ferrate e vie alpinistiche.

Tra i monumenti religiosi  più rilevanti e i centri culturali troviamo la chiesa tardo gotica di Santa Maddalena risalente al 1394, la parrocchiale barocca di San Pietro e Paolo con storia iniziata nel lontano 1058, la chiesa gotica di San Valentino del 1300, il museo mineralogico di Tiso e il centro visite del parco Puez-Odle a Santa Maddalena.

Come anticipato, lungo tutto lo sviluppo della Val di Funes sono presenti innumerevoli possibilità di escursioni, uno dei punti di partenza più noti per svariate gite è sicuramente la Malga Zannes, posta a oltre 1600 metri di quota, da dove si possono intraprendere, per esempio, il percorso al Rifugio delle Odle, la salita al Rifugio Genova/Schlüterhütte e alla cima del Col di Poma/Zendleser Kofel e la via ferrata Günther Messner con salita della cima del Tullen nelle Odle di Eores (QUI la “pillola” sul giro al Rifugio delle Odle, QUI quella sulla gita al Rifugio Genova e al Col di Poma e QUI la “pillola” sull’ascesa al Tullen e la ferrata G. Messner).

Inoltre, anche al Passo delle Erbe, posto a circa 2000 metri di quota che mette in comunicazione la Val di Funes con la Val Badia, si trovano varie possibilità di escursioni tra prati, malghe e pascoli e salite impegnative come quella che porta in vetta alla nota cima del Sas de Putia/Peitlerkofel (QUI la “pillola” sulla salita al Sas de Putia).

Bucolico fondovalle

Chiesa di San Pietro e Paolo

Vista su Santa Magdalena e le Odle

Chiesa di Santa Magdalena

Frazione di Tiso

Passo delle Erbe

In vetta al Sas de Putia

Odle viste nei pressi di Malga Zannes

Lungo il percorso al Rifugio delle Odle

Rifugio Genova

Salendo al Tullen e alla ferrata G. Messner nelle Odle di Eores

Col di Poma

Scopriamo QUI altre “pillole” su Bressanone e la Valle Isarco


Cliccare sull’immagine per visualizzare la Val di Funes su Google Maps

6 pensieri su “Val di Funes/Villnössertal – Valle Isarco – primavera 2020 e estate 2021 e 2022

  1. Pingback: Zendleser Kofel (2422 m) – Dolomiti – giugno 2015 – Pillole sudtirolesi

  2. Pingback: Tullen (2653 m) e Ferrata G. Messner – Dolomiti – agosto 2016 – Pillole sudtirolesi

  3. Pingback: Giro delle malghe della Val di Funes/Villnösstal – settembre 2019 – Pillole sudtirolesi

  4. Pingback: Sas de Putia/Peitlerkofel (2875 m) – Dolomiti – agosto 2012 – Pillole sudtirolesi

  5. Pingback: Chiusa/Klausen – Valle Isarco – primavera 2020 – Pillole sudtirolesi

  6. Pingback: Rifugio delle Odle/Geislerhütte – Malga Casnago/Gschnagenhardt Alm (1996 m) – Dolomiti – giugno 2022 – Pillole sudtirolesi

Rispondi