Val di Funes/Villnössertal – Valle Isarco – primavera 2020

La Val di Funes/Villnössertal è una valle laterale della Val d’Israco/Eisacktal che si estende dai pressi della città di Chiusa/Klausen fino al Passo delle Erbe/Wurzjoch e a Malga Zannes/Zanseralm nel cuore del gruppo dolomitico delle Odle/Geisler (QUI la “pillola” sulla città di Chiusa).

La valle presenta un fondovalle bucolico, con numerosi pascoli cinti da pendii boscosi e dalle cime dolomitiche delle Odle di Funes e delle Odle di Eores, ed è compresa nel comune di Funes/Villnöss che conta oltre 2500 abitanti suddivisi nelle frazioni di Colle/Coll, Pardell, San Giacomo /St. Jakob, San Pietro/ St. Peter (sede comunale), Santa Maddalena/Sankt Magdalena, San Valentino/St. Valentin e Tiso/Teis.

La Val di Funes, grazie alla sua posizione e storia, presenta svariati punti di interesse sia religiosi e culturali che naturalistici oltre che, naturalmente, numerosissime possibilità di escursioni di ogni tipo di difficoltà, salite a rifugi e cime, vie ferrate e vie alpinistiche.

Tra i monumentireligiosi  più rlevanti e i centri culturali troviamo la chiesa tardo gotica di Santa Maddalena risalente al 1394, la parrocchiale barocca di San Pietro e Paolo con storia iniziata nel lontano 1058, la chiesa gotica di San Valentino del 1300, il museo mineralogico di Tiso e il centro visite del parco Puez-Odle a Santa Maddalena.

Come anticipato, lungo tutto lo sviluppo della Val di Funes sono presenti innumerevoli possibilità di escursioni, uno dei punti di partenza più noti per svariate gite è sicuramente la Malga Zannes, posta a oltre 1600 metri di quota, da dove si possono intraprendere, per esempio, il giro delle Malghe delle Odle, la salita al Rifugio Genova/Schlüterhütte e alla cima dello Zendleserkofel e la via ferrata Günther Messner con salita della cima del Tullen nelle Odle di Eores (QUI la “pillola” sul giro delle Malghe, QUI quella sulla gita al Rifugio Genova e allo Zendlser Kofel e QUI la “pillola” sull’ascesa al Tullen e la ferrata G. Messner).

Inoltre, anche al Passo delle Erbe, posto a circa 2000 metri di quota che mette in comunicazione la Val di Funes con la Val Badia, si trovano varie possibilità di escursioni tra prati, malghe e pascoli e salite impegnative come quella che porta in vetta alla nota cima del Sas de Putia/Peitlerkofel (QUI la “pillola” sulla salita al Sas de Putia).

Bucolico fondovalle

Chiesa di San Pietro e Paolo

Vista su Santa Magdalena e le Odle

Chiesa di Santa Magdalena

Frazione di Tiso

Odle viste nei pressi di Malga Zannes

Lungo il giro delle Malghe di Funes

Salendo al Rifugio Genova

Salendo al Tullen e alla ferrata G. Messner nelle Odle di Eores

Scopriamo QUI altre “pillole” su Bressanone e la Valle Isarco


Cliccare sull’immagine per visualizzare la Val di Funes su Google Maps

5 pensieri su “Val di Funes/Villnössertal – Valle Isarco – primavera 2020

  1. Pingback: Zendleser Kofel (2422 m) – Dolomiti – giugno 2015 – Pillole sudtirolesi

  2. Pingback: Tullen (2653 m) e Ferrata G. Messner – Dolomiti – agosto 2016 – Pillole sudtirolesi

  3. Pingback: Giro delle malghe della Val di Funes/Villnösstal – settembre 2019 – Pillole sudtirolesi

  4. Pingback: Sas de Putia/Peitlerkofel (2875 m) – Dolomiti – agosto 2012 – Pillole sudtirolesi

  5. Pingback: Chiusa/Klausen – Valle Isarco – primavera 2020 – Pillole sudtirolesi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...