Malga Stadlalm – Val Ridanna/Ridnauntal – febbraio 2022

La Malga Stadlalm, posta a 1650 metri di quota, è situata in alta Val Ridanna/Ridnauntal, valle laterale di Vipiteno/Sterzing in Alta Valle Isarco/Wipptal; la malga si trova nel gruppo delle Alpi Breonie/Stubaier Alpen ed è una meta piuttosto frequentata sia in estate che in inverno (QUI la “pillola” sulla Val Ridanna).

La malga, aperta in alcuni periodi anche in inverno, è raggiungibile partendo dal parcheggio delle antiche miniere con percorso, che passa anche per diversi antichi manufatti minerari, non molto lungo ma con alcuni tratti ripidi; in inverno il tracciato è solitamente battuto dal gatto delle nevi e sale in bellissimo bosco con anche diversi punti panoramici sulla Val Ridanna.

La salita alla Malga Stadlalm comincia dal parcheggio delle antiche miniere alla fine della Val Ridanna (1426 m), si segue il sentiero 28 per la Stadlalm salendo su mulattiera innevata, solitamente battuta dal gatto delle nevi.
La mulattiera sale piuttosto rapidamente nel bosco, raggiungendo un antica teleferica mineraria, portando poi ad alcuni punti panoramici sulla Val Ridanna; superati i tratti più ripidi si raggiunge un pianoro che porta ad un bivio.
Il sentiero estivo per la Stadlalm proseguirebbe a destra ma, in inverno, è a rischio valanghe; si segue, quindi, a sinistra la mulattiera che porterebbe alla Malga Moarererbergalm; dopo un breve tratto si prende a detsra, abbandonando la mulattiera per la Moarererbergalm e, seguendo la traccia battura, si prosegue in saliscendi e poi in breve discesa fino ad un ponte su un torrente.
Dal torrente si risale in breve giungendo alla Malga Stadlalm (1650 m, 1.15 ore dalla partenza).

Discesa per lo stesso percorso in 1.00 ora, 2.15 ore dalla partenza.

Percorso: parcheggio antiche miniere – Malga Stadlalm – parcheggio antiche miniere

Sentieri: traccia battuta invernale che segue in parte il sentiero 28

Dislivello: 250 metri in salita e discesa considerati i saliscendi

Tempo di percorrenza: 2.15  ore (1.15 ora l’andata, 1.00 ora il ritorno).

Quota massima: 1650 m

Difficoltà: EAI – escursione, con presenza di alcuni tratti ripidi, di moderata difficoltà tecnica con buone condizioni della neve e meteorologiche, prestare, comunque, attenzione a possibili tratti ghiacciati che, se presenti, richiedono attrezzatura adeguata.

Data di percorrenza: febbraio 2022

Annotazioni: è bene controllare i periodi di apertura invernale della Malga Stadlalm

Al parcheggio delle antiche miniere

Salendo nel primo tratto

Antica teleferica mineraria

Vista sulla Val Ridanna

Salendo verso il bivio tra sentiero estivo ed invernale

Bivio tra sentiero estivo ed invernale

Tratto nel bosco più fitto

Breve tratto in discesa

In arrivo alla Malga Stadlalm

Malga Stadlalm

Scopriamo QUI altre “pillole” su Vipiteno e l’Alta Valle Isarco

Scopriamo QUI altre “pillole” sui sentieri innevati e ciaspolate in Sudtirolo


Cliccare sull’immagine per visualizzare il parcheggio delle miniere in Val Ridanna su Google Maps

DISCLAIMER:

Le attività dell’alpinismo, arrampicata ed escursionismo sono pericolose se effettuate senza preparazione fisica, teorica e senza la adeguata attrezzatura, possono quindi creare danni a se stessi ed alle persone che condividono e sono coinvolte nell’attività.

Chi volesse percorrere gli itinerari descritti è tenuto ad assumere le rituali informazioni necessarie per la sicurezza in loco o presso associazioni escursionistiche della zona, nonchè dotarsi di aggiornata carta topografica e della attrezzatura adatta. Per la difficoltà che presentano le escursioni vi invitiamo a farvi guidare solo ed esclusivamente da Guide esperte ed ufficialmente autorizzate dalle organizzazioni preposte alla certificazione delle stesse.

Declino inoltre ogni responsabilità per gli eventuali errori, inesattezze ed indicazioni riportati nell’articolo e per gli eventuali danni ed incidenti da essi derivanti.

Un pensiero su “Malga Stadlalm – Val Ridanna/Ridnauntal – febbraio 2022

  1. Pingback: Val Ridanna/Ridnauntal – Vipiteno e Alta Valle Isarco – estate 2018 e inverno 2022 – Pillole sudtirolesi

Rispondi