Rösti di patate con involtini di speck e formaggio fresco – ricette tipiche

Il rösti di patate è una ricetta tradizionale e diffusa sia in Sudtirolo che nelle vicine aree dei Grigioni, del Tirolo austriaco e del Trentino; il piatto viene qui presentato accompagnato da sfiziosi involtini di speck e formaggio fresco e da insalata di cavoli cappucci per un piatto unico dal gusto tirolese molto nutriente!

Ingredienti per 4 persone:

– 8 patate medie della Val Pusteria
– 5 cucchiai di farina Rieper tipo 00
–  16 fette di Speck Alto Adige IGP
– 400 gr di formaggio spalmabile alle erbe MILA
– sale q.b.
– olio q.b.
– ev. fettine di formaggio Marende latteria Burgusio per accompagnare il piatto

per l’insalata di cavoli cappucci

– 1 cavolo cappuccio
– aceto balsamico q.b.
– olio q.b.
– semi di finocchio q.b.
– sale q.b.

Procedimento di preparazione:

Pelate le patate, grattugiatele a mano oppure con l’aiuto di un tritatutto elettrico. Aggiungete i 5 cucchiai di farina, mescolate e se l’impasto risulta troppo morbido aggiungete un altro po’ di farina. Il composto dovrà risultare morbido, ma leggermente compatto.

Prendete le fette di speck e spalmatele con il formaggio alle erbe MILA; arrotolateli e poneteli in frigo.

Tagliate ora il cavolo cappuccio con l’apposita mandolina, e lavatelo sotto acqua corrente dopo averlo riposto in uno scolapasta.

Preparate le porzioni di cavolo cappuccio e conditelo con sale, olio, aceto e semi di finocchio.

Scaldate dell’olio in una padella, versate i rösti (potete crearne due grandi per poi dividerli in fette oppure porzioni singole a seconda del gusto personale) e spalmateli fino a renderli alti mezzo centimetro. Attendete che abbiano raggiunto un colorito bruno prima di girarli. Appena entrambi i lati saranno dorati, levateli dal fuoco e metteteli ad asciugare in un piatto ricoperto con carta assorbente.

Serviteli belli caldi accompagnati con gli involtini di speck ripieno di formaggio spalmabile ed eventualmente fettine formaggio Marende della latteria Burgusio e l’insalata di cavoli cappucci.

Buon appetito!

Ideazione e preparazione della ricetta © Cristina Mapelli
Foto: Pillole sudtirolesi

Scopriamo QUI altre “pillole” su piatti tipici e ricette dell’Alto Adige

Scopriamo QUI altre “pillole” sui prodotti tipici del Sudtirolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...